Piano Formativo

Allievo Maestro d’ascia del diporto – 500 ore

Allievo Maestro d’ascia del diporto – 500 ore

Descrizione profilo professionale
Questo  corso  rappresenta  un  primo  approccio  per  coloro  che  vogliano  avvicinarsi  alla professione di Maestro d’ascia. Il Maestro d’ascia è una figura in grado di realizzare lo scafo in legno di un’imbarcazione, dall’ossatura al fasciame (rivestimento esterno dello scafo della nave). E’ in grado di interpretare correttamente il disegno tecnico e la documentazione di corredo relativa al piano di costruzione fornito da ingegneri o architetti, programma la successione delle operazioni da svolgere e predispone gli utensili e gli attrezzi individuali di lavoro e i macchinari per eseguire in assoluta sicurezza ed a regola d’arte le fasi lavorative. Procede alla scelta del legname, lo prepara e procede al taglio con i vari macchinari a disposizione (seghe circolari, seghe a nastro, pialle). Dopo aver modellato i pezzi, li tratta con vernici protettive, antiparassitari ed altri materiali. Posa e monta gli elementi eseguendo gli eventuali lavori di rifinitura. Si occupa inoltre della riattivazione e del restauro degli scafi in legno dei natanti, valutando l’entità del danno e programmando gli adeguati interventi. Impiega nelle lavorazioni materiali lignei, coibenti, collanti, impregnanti, antiossidanti, sigillanti, vernicianti. Utilizza una pluralità di strumenti di produzione: dagli utensili manuali (banco di lavoro, segacci, scalpelli, pialle, squadre, morsetti, etc.) ai macchinari (trapani, seghetti, levigatrici, elettrofresatrici, seghe elettriche, troncatrici, fresatrici). La sola frequenza al corso tuttavia non è sufficiente al conseguimento del titolo, infatti per conseguire il titolo di Maestro d’Ascia art. 280, occorrono i seguenti requisiti:

  • Aver compiuto 21 anni d’età
  • Non aver riportato condanne per reati di cui all’art. 238
  • Aver lavorato per almeno 36 mesi come allievo Maestro d’ascia in un cantiere di costruzioni navali
  • Aver sostenuto, con esito favorevole, l’esame secondo i programmi stabiliti dal MIT.

Il corso ha l’obiettivo fondamentale di formare mano d’opera qualificata per un rapido inserimento nel mondo del lavoro cantieristico navale minore offrendo reali opportunità di una stabile occupazione.
Per raggiungere l’obiettivo di avviare gli allievi all’addestramento ed acquisire competenze del Maestro d’ascia il corso intende perseguire un metodo formativo che consenta:

  • l’addestramento necessario all’avviamento di giovani all’impiego come “allievo maestro d’ascia” presso i cantieri di costruzione navale di imbarcazioni in legno
  • la formazione per il conseguimento del titolo di Maestro d’ascia con esame presso la Capitaneria di porto

 

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. riconoscere la tecniche di costruzione, e quindi l’epoca, di un’imbarcazione
  2. interpretare ed inserire nel giusto contesto storico i vari tipi di imbarcazioni
  3. realizzare tipologie di costruzioni navali con particolare attenzione alla tradizione marittima veneziana e comunque di stazza inferiore alle 150 tonnellate
  4. posizionare correttamente un mezzo di propulsione a motore su di un’imbarcazione
  5. riconoscere tipologie e caratteristiche dei materiali usati nella moderna cantieristica navale
  6. rilevare graficamente, nelle sue corrette proporzioni, un’imbarcazione e saper leggere e trasferire nella pratica della costruzione un’imbarcazione

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Durata: 500 ore (stima 6 mesi)

Scheda informativa

allievo-maestro-d-ascia-2015

Assistente di bordo del diporto (ex Hostess e Steward del diporto) – 400 ore

Assistente di bordo del diporto (ex Hostess e Steward del diporto) – 400 ore 

Descrizione profilo professionale
Lo steward/hostess di bordo del diporto è una figura professionale di standard elevato poiché assomma le caratteristiche del personale di assistenza marittima con le cognizioni tecniche e comportamentali necessarie per la navigazione da diporto di livello superiore. E’ in grado, grazie al tipo di formazione ricevuta, di confrontarsi con le omologhe figure professionali presenti ed operanti a livello internazionale. È in grado di fornire servizi di assistenza e cura delle persone imbarcate e di espletare alcuni servizi di bordo quali: approvvigionamenti e conservazione degli alimenti, preparazioni pasti, gestione della sala ristorazione, pulizia degli ambienti e riassetto cabine. Può collaborare con l’altro personale di bordo alle operazioni in fase di ormeggio e salpaggio. E’ in grado di effettuare operazioni dedite a supportare il soggiorno a terra degli ospiti dell’imbarcazione (ad es. prenotazioni). E’ in grado di prevenire e gestire le situazioni di emergenza operativa relative a incendi, assistenza sanitaria elementare, salvataggio e sopravvivenza in mare. Si esprime con adeguata correttezza in lingua inglese, utilizzando terminologie specifiche del linguaggio marittimo e dimostra padronanza di almeno le principali espressioni di altre lingue relative alle comunicazioni via radio con le stazioni a terra. Conosce e utilizza i sistemi di segnalazione e di telecomunicazione a bordo delle imbarcazioni.

Requisiti per la frequenza del corso
• Diploma di scuola secondaria di II grado;
• Compimento del diciottesimo anno di età.

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le normative di salute e sicurezza generali a bordo di una barca ed in banchina (d.lgs. 81/08)
  2. istruire le persone imbarcate sulle nozioni basilari della sicurezza di bordo
  3. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  4. utilizzare i dispositivi antincendio
  5. esporre in un linguaggio e una terminologia adatta ad operare nel contesto della nautica da diporto
  6. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  7. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  8. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  9. utilizzare sw per la registrazione clienti
  10. condurre una comunicazione in lingua inglese in maniera fluente

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. gestire l’accoglienza e l’assistenza dei clienti a bordo dell’imbarcazione
  2. applicare:
    • le tecniche di accoglienza della clientela
    • le procedure di primo soccorso
    • le tecniche di salvataggio in acqua
    • le procedure di prenotazione dei servizi turistici
    • le procedure di registrazione amministrative: documenti contabili e gestione pagamenti le procedure di custodia valori, metodi di verifica della soddisfazione del cliente
    • le procedure di ormeggio e disormeggio di una barca
  3. utilizzare i materiali informativi dell’offerta turistica e darne apposita visibilità, in maniera elementare, le apparecchiature di telecomunicazione e strumenti di bordo
  4. effettuare la pulizia degli ambienti ed il riassetto delle cabine; la mise en place per colazione, pranzo, cena e gestire gli aperitivi; una semplice cucina di bordo
  5. gestire la cambusa
  6. predisporre e conservare gli alimenti
  7. servire gli ospiti
  8. preparare cocktail e servire vini
  9. prestare cura ai rifornimenti

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale nel quale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

È possibile inoltre attestare il livello di conoscenza della lingua inglese conseguendo la certificazione della Pearson, ente riconosciuto dal MIUR, superando gli esami previsti per i diversi livelli.

 

Durata: 400 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Assistente di bordo del diporto 2015

Rigger - Attrezzista di coperta - 400 ore

Rigger – Attrezzista di coperta – 400 ore

Descrizione profilo professionale
Il “Rigger” è un qualificato artigiano in possesso di quell’arte marinara ormai in via di estinzione, capace di intervenire su qualsiasi componente del complesso sistema di attrezzatura velica di cui le imbarcazioni moderne sono dotate. L’attività di “Rigger” consiste nell’offrire un servizio completo di: riparazioni, manutenzioni, installazioni piani,accessori di coperta (per imbarcazioni a vela).

Requisiti per la frequenza del corso
• Diploma di scuola secondaria di II grado;
• Compimento del diciottesimo anno di età.

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. effettuare impiombature di cavi inox o di funi con materiali compositi, conoscendo al contempo i relativi carichi di esercizio e di rottura per operare sempre entro ampi margini di sicurezza
  2. smontare, revisionare e rimontare alberi e sartiami, fornendo garanzie assolute sull’idoneità della componentistica revisionata, in considerazione che l’eventuale collasso di un albero in navigazione può causare danni irreversibili all’imbarcazione stessa ed al suo equipaggio
  3. affrontare tutte le riparazioni e manutenzioni delle attrezzature di bordo anche d’imbarcazioni d’epoca
  4. leggere e comprendere i manuali d’installazione e manutenzione dei piani velici delle imbarcazioni
  5. muoversi in maniera atletica per intervenire anche in condizioni critiche
  6. essere un buon marinaio e velista

 

Certificazione delle competenze

Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Durata: 400 ore ( stima 5 mesi)

Scheda informativa

Rigger – Attrezzista di coperta

Installatore/manutentore di impianti elettrici nautici - 400 ore

Installatore/manutentore di impianti elettrici nautici – 400 ore

Descrizione profilo professionale
L’installatore manutentore di impianti elettrici nautici svolge attività di predisposizione di piani di installazione nonché di realizzazione, controllo e manutenzione degli impianti elettrici di bordo, elaborando anche schemi e disegni tecnici afferenti all’impiantistica elettrica. Oltre ad elementi di elettrotecnica, di elettromagnetismo, di meccanica ed alle peculiarità legate agli impianti elettrici di bordo, il tecnico impiantista elettrico possiede conoscenze di disegno tecnico, utilizzando ed interpretando simboli, scale e metodi di rappresentazione specifici. Conosce gli strumenti di lavoro e le attrezzature necessarie per l’installazione, il collaudo, la gestione e l’ispezione degli impianti. Conosce inoltre le principali tipologie di impianti e di circuiti elettrici, i dispositivi di protezione e di regolazione, la componentistica modulare e scatolata relativa a quadri elettrici, nonché le principali tecniche di installazione e cablaggio di impianti elettrici e di montaggio delle apparecchiature elettriche di bordo. Per ciò che concerne il processo di impostazione dei piani di installazione, l’installatore di impianti elettrici è in grado di leggere ed interpretare disegni tecnici e/o schemi costruttivi di impianti elettrici di bordo, individuare e scegliere i materiali, i componenti e le attrezzature necessarie e funzionali alle lavorazioni da eseguire. E’ in grado, dunque, di identificare tempi e costi di realizzazione in rapporto alle tipologie di intervento da effettuare. Per quanto riguarda le operazioni di installazione dell’impianto, egli applica tecniche di montaggio e cablaggio di circuiti e quadri elettrici a vario grado di complessità, gestendo la posa di cavi e di apparecchiature, adottando procedure per la predisposizione dei sistemi di distribuzione, consumo, segnalazione ed intercomunicazione. Esegue inoltre piccole lavorazioni meccaniche che possono risultare accessorie e funzionali alla realizzazione degli impianti. Il profilo in esame procede poi al controllo ed alla manutenzione degli impianti, effettuando i test di verifica della funzionalità di macchinari ed impianti elettrici, individuando ed adottando le principali tecniche di collaudo degli stessi, nonché applicando interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria allorché si manifestino eventuali anomalie. Nell’ambito degli apparati elettrici, verifica in particolare il corretto funzionamento dei dispositivi di protezione e di sicurezza e traduce, infine, gli interventi effettuati in dati ed informazioni necessarie alla dichiarazione di conformità degli impianti, registrando sulla documentazione tecnica le fasi del lavoro ed i risultati conseguiti.

Requisiti per la frequenza del corso
• Diploma di scuola secondaria di II grado;
• Compimento del diciottesimo anno di età.

Competenze di base

Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di sicurezza previste per gli impianti elettrici di bordo (D.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. configurare il piano di installazione/manutenzione degli impianti elettrici di bordo
  2. effettuare l’installazione degli impianti elettrici di bordo
  3. effettuare il controllo e manutenzione degli impianti elettrici di bordo
  4. applicare procedure:
    • di diagnosi guasti elettrico – elettronici
    • di pianificazione operativa
    • di approvvigionamento
  5. pianificare lavori:
    • di installazione degli impianti elettrici di bordo
    • di collaudo di componenti elettrici, di impianti elettrici
    • di sostituzione componenti elettrici di macchinari/impianti
    • di redazione del verbale di collaudo impianto elettrico
  6. applicare tecniche di controllo funzionale dei componenti elettrici e di testing elettrico di macchinari/impianti, di diagnosi dei guasti impianti elettrici
  7. applicare tecniche:
    • di controllo e isolamento impianti elettrici
    • di installazione motori elettrici, montaggio quadri elettrici
    • di installazione di apparecchiature elettromeccaniche

di installazione di messa a terra, posa dei tubi per impianti elettrici, tracciatura di impianti elettrici

  1. utilizzare strumenti di verifica impianti elettrici

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 400 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Installatore-manutentore di impianti elettrici nautici

Addetto alla saldatura e al montaggio dello scafo - Carpentiere in metallo (ex Saldatore navale) - 500 ore

Addetto alla saldatura e al montaggio dello scafo – Carpentiere in metallo (ex Saldatore navale) – 500 ore

Descrizione profilo professionale
Conosce in modo approfondito gli aspetti tecnici ed operativi delle lavorazioni di carpenteria metallica nel settore nautico, con particolare riferimento alla costruzione di imbarcazioni di grandi dimensioni.
E’ in grado interpretare correttamente il disegno tecnico e la documentazione tecnica allegata al progetto nonché i piani di lavorazione. Programma le fasi operative e sceglie le attrezzature ed utensili più appropriati necessari alle specifiche attività. Padroneggia le tecniche di fabbricazione e montaggio di singole parti dello scafo che si esplicano in operazioni di taglio mediante uso di fiamma ossidrica, di saldatura, di taglio a cesoia o a sega, di trapanatura, di sagomatura a caldo e a freddo, aggiustaggio e rettifica. Coordina le fasi di lavoro effettuando il montaggio di singole parti nel rispetto delle tolleranze previste; installa, posiziona ed effettua il montaggio di strutture metalliche sia in cantiere che a bordo dell’imbarcazione. Nella fase di controllo del lavoro eseguito, verifica la corretta attuazione e l’efficacia delle lavorazioni effettuate e dei procedimenti adottati, controllando anche la conformità delle lavorazioni a quanto previsto dalle normative vigenti.

 

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di sicurezza previste nei cantieri navali
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. applicare le procedure di sicurezza in produzione
  4. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  5. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  6. utilizzare i dispositivi antincendio
  7. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  8. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  9. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  10. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  11. leggere ed interpretare il disegno navale
  12. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. effettuare il montaggio degli elementi metallici di una imbarcazione
  2. effettuare lavorazioni metalliche su imbarcazioni applicando utilizzando
  3. applicare:
    • tecniche di ancoraggio, giunzione, montaggio/smontaggio di parti metalliche
    • tecniche di posa in opera di strutture in metallo
    • tecniche di tracciatura, punzonatura dei metalli
    • tecniche di saldatura metalli e leghe, tecniche di assemblaggio strutture metalliche
    • tecniche di diagnosi componenti in metallo di imbarcazioni danneggiate
    • tecniche di finitura di elementi metallici
    • procedure di controllo conformità
    • tecniche di saldatura metalli e leghe
    • procedure di controllo qualità per la saldatura
  4. utilizzare:
    • macchinari per taglio dei metalli
    • utensili per il montaggio meccanico
    • macchina trapanatrice
    • saldatrice a fili elettrico ad arco a TIG laser plasma ossiacetilenica
    • strumenti e tecniche per la misurazione degli standard di qualità
    • apparecchi di metrologia meccanica

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Al termine degli esami attestanti l’acquisizione delle competenze, gli allievi avranno la possibilità, sempre presso la sede operativa dell’ISMEF, di partecipare alla certificazione per il patentino di saldatore, sostenendo un ulteriore esame con l’ente certificatore.

 

Durata: 500 ore (stima 6 mesi)

Scheda informativa

Addetto alla saldatura e al montaggio dello scafo – Carpentiere in metallo (ex Saldatore navale)

Allestitore nautico - 450 ore

Allestitore nautico – 450 ore

Descrizione profilo professionale
L’allestitore nautico è una figura in grado di costruire, montare, adattare, riparare manufatti lignei e elementi tipici delle imbarcazioni da diporto (pavimenti, soffitti, pannelli e murate, mobili o parti di mobile), eseguendo le necessarie operazioni di taglio, pulitura, raschiatura, piallatura, fresatura, sagomatura ed incastro di strutture, supporti o elementi complessi per articolazione e dimensione. Effettua lavorazioni di finitura, di completamento e di ripristino di parti ed insiemi, mediante lucidatura, pittura ed applicazione di accessori. E’ in grado, inoltre, di effettuare coibentazioni, sistemi di fissaggio e ancoraggio ed allestimento di servizi igienici, garantendo il coordinamento con idraulici ed elettricisti. Si occupa in parte anche della progettazione relativa al passaggio di impianti, padroneggiando elementi di idraulica e di elettrotecnica. Impiega nelle lavorazioni materiali lignei, acciaio, materie plastiche per uso navale (poliestere, poliuretanici, polivinilici, ecc.), coibenti, collanti, impregnanti, antiossidanti, sigillanti e vernicianti. Utilizza una pluralità di strumenti di produzione: dagli utensili manuali (banco di lavoro, segacci, scalpelli, pialle, squadre, morsetti, etc.) ai macchinari (trapani, seghetti, levigatrici, elettrofresatrici, seghe elettriche, troncatrici, fresatrici). E’ in grado di interpretare correttamente il disegno tecnico e la documentazione di corredo e d’interpretate istruzioni specifiche di lavorazione e disegni esecutivi nonché le normative inerenti il sistema di qualità. Programma, esegue e controlla le diverse fasi del lavoro.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  • applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza previste nei cantieri navali (d.lgs. 81/08)
  • utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  • applicare le procedure di sicurezza in produzione
  • raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  • prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  • utilizzare i dispositivi antincendio
  • utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  • utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  • esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  • utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  • utilizzare documentazione tecnica di prodotto
  • tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  • effettuare il montaggio e il ripristino di allestimenti nautici, interni ed esterni
  • applicare:
  • verniciatura su metallo
  • tecniche di montaggio/smontaggio di parti metalliche
  • strumenti di levigatura del legno
  • tecniche di posa in opera strutture in legno
  • tecniche di lucidatura legno
  • tecniche di incollaggio del legno
  • tecniche di finitura e protezione delle superfici in legno
  • tecniche di posa in opera di materiali da rivestimento e di materiali isolanti
  • modalità di posa in opera dei tubi per impianti elettrici
  • tecniche di montaggio di apparati elettrici
  • procedure di manutenzione ordinaria impianti elettrici
  • modalità di ripristino degli allestimenti interni ed esterni dell’imbarcazione
  • utilizzare strumenti di levigatura del legno, per la verniciatura (compressore, pistola a pressione e pennello), per riparazioni idrauliche, per resinatura

 

Certificazione delle competenze

Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 450 ore (stima 6 mesi)

 

Scheda informativa

Allestitore nautico

Installatore/manutentore di impianti elettromeccanici ed elettronici navali - 400 ore

Installatore/manutentore di impianti elettromeccanici ed elettronici navali – 400 ore

Descrizione profilo professionale
L’installatore/manutentore di impianti elettromeccanici ed elettronici navali è in possesso di conoscenze di elettrotecnica, di meccanica e di informatica che gli consentono di installare e collaudare sistemi di controllo integrati di bordo quali, ad esempio, impianti di produzione e distribuzione di energia, di governo dell’imbarcazione, di domotica, di telecomunicazione, di videosorveglianza, di trasmissione dati, di produzione di energie alternative, intervenendo anche nella fase di manutenzione ordinaria e straordinaria. Esegue anche operazioni di montaggio elettrico e meccanico preliminari, o a corredo dell’installazione o riparazione dei sistemi o apparati elettronici.

Effettua inoltre prove di funzionamento per accertare l’esito positivo del lavoro eseguito e verifica l’esistenza di eventuali difetti, procedendo alla relativa riparazione. E’ in grado di leggere ed interpretare il disegno di impianti ed apparecchiature elettroniche, nonché di interpretare istruzioni relative a schemi elettrici ed elettronici specifici. Le sue capacità gli consentono, inoltre, di intervenire su circuiti elettronici, utilizzando tecniche di montaggio, modifica e manutenzione, nonché di progettare circuiti elettronici di comune utilizzo nel campo dell’elettronica industriale e civile, utilizzando strumentazione di laboratorio e di testing per l’assemblaggio e la verifica del funzionamento di circuiti e di apparati elettronici. Valuta e ripara i circuiti elettronici, anche utilizzando sistemi informatizzati. Conosce ed utilizza quindi diversi strumenti di misura, di controllo e collaudo degli impianti e delle apparecchiature quali tester, voltmetro, misuratore di terra, nonché utensili, elettrici e non.

 

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di sicurezza previste per gli impianti elettrici di bordo
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. installare e riparare i sistemi elettronici ed elettromeccanici di bordo
  2. applicare:
    • tecniche di installazione di dispositivi elettronici
    • procedure di redazione relazioni tecniche su interventi effettuati
    • tecniche di testing di dispositivi elettronici
    • norme tecniche per l’installazione di sistemi elettronici di bordo
    • procedure di diagnosi guasto elettrico/elettronici
    • procedure di installazione e risoluzione di problemi hw
    • tecniche di controllo funzionale di sistemi elettronici di bordo
    • tecniche di ripristino funzionalità sistemi elettronici di bordo
  3. Utilizzare protocolli SeaTalk e NMEA 0183

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Scheda informativa

Allestitore nautico

Installatore/manutentore di impianti termo-idraulici e di condizionamento - 360 ore

Installatore/manutentore di impianti termo-idraulici e di condizionamento – 360 ore

Descrizione profilo professionale
L’Installatore e manutentore impianti termo-idraulici e di condizionamento programma ed esegue l’assemblaggio e la messa a punto di un impianto termo-idraulico e di condizionamento in tutti i suoi dettagli, curando il controllo finale e la messa in opera dei relativi componenti, secondo le normative vigenti e le specifiche tecniche definite dal progettista. Garantisce inoltre la manutenzione degli impianti e la riparazione di eventuali guasti.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

 

  1. predisporre il piano di installazione di impianti idraulici termici e di condizionamento nautici
  2. installare impianti idraulici termici e di condizionamento nautici
  3. effettuare la manutenzione di impianti idraulici, termici, di climatizzazione e ventilazione nautici
  4. applicare modalità di test agli impianti idraulici e di condizionamento
  5. applicare procedure:
    • di pianificazione operativa, per l’approvvigionamento
    • di pianificazione dei lavori di installazione di impianti idraulici di bordo
    • di collaudo impianti di condizionamento, idraulici e riscaldamento
    • di manutenzione ordinaria impianti condizionamento, riscaldamento e sanitari
    • di sostituzione componenti impianti di condizionamento
  6. applicare tecniche:
    • di installazione impianti idraulici
    • di montaggio impianti condizionamento, riscaldamento e sanitari
    • di regolazione e taratura impianti condizionamento, riscaldamento e sanitari
    • di controllo isolamento impianto elettrico
    • di diagnosi impianti condizionamento, riscaldamento e sanitari

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 360 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Installatore-manutentore di impianti termo-idraulici e di condizionamento

Aiuto cuoco del diporto - 380 ore

Aiuto cuoco del diporto – 380 ore

Descrizione profilo professionale
L’aiuto cuoco del diporto è una figura professionale polivalente in grado di svolgere diversi ruoli connessi ai servizi di ristorazione: dall’attività di accoglienza del cliente all’allestimento e alla gestione della cucina di bordo, dalla pulizia della sala alla preparazione dei alimenti, dagli approvvigionamenti della cambusa allo stoccaggio. Al termine dell’intervento formativo, i corsisti saranno in grado di conoscere il ruolo e i compiti dell’addetto alla ristorazione, conoscere l’imbarcazione, l’organizzazione di bordo e le procedure di sicurezza, conoscere le tecniche necessarie per una corretta ed igienica manipolazione, preparazione e cottura degli alimenti.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di sicurezza previste a bordo
  2. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  3. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  4. utilizzare i dispositivi antincendio
  5. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  6. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  7. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  8. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  9. accogliere i clienti e servire loro nelle diverse fasi di somministrazione dei pasti
  10. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. predisporre e pulire i propri ambienti di lavoro e servizio
  2. utilizzare gli attrezzi e strumenti di lavoro
  3. effettuare la preparazione di cocktail, primi piatti, carni e pesci
  4. applicare le procedure di ricevimento, controllo e stoccaggio di merci per la ristorazione
  5. applicare le procedure di allestimento e pulizia dei luoghi di lavoro, le norme HACCP e USPHS
  6. applicare le procedure di classificazione e conservazione degli alimenti in relazione alle attrezzature di bordo

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Al termine degli esami attestanti l’acquisizione delle competenze, gli allievi avranno la possibilità di ricevere l’attestazione HACCP, a fronte dell’esame previsto come da normativa.

 

Durata: 380 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Aiuto cuoco del diporto

Tecnico ambientale del mare e delle acque interne - 300 ore

Tecnico ambientale del mare e delle acque interne – 300 ore

Descrizione profilo professionale
Il tecnico ambientale è una figura professionale che ha competenze relative alle normative vigenti in materia ambientale e di sicurezza dell’ecosistema mare, nonché alle tecniche per l’individuazione e risoluzione di problemi relativi al rischio ambientale e all’inquinamento.

Possiede inoltre sufficienti conoscenze nei campi dell’ecologia marina e delle scienze naturali tanto da poter avere conoscenze circa le problematiche di base dei settori della organizzazione e gestione delle aree protette e di quelle dedicate alla pesca ed acquacoltura, della gestione del territorio e della valutazione di impatto ambientale. Ha un’adeguata conoscenza dei problemi connessi al mantenimento degli ecosistemi anche dal punto di vista giuridico-economico.

Può intervenire nei processi della pesca e della gestione degli impianti di acquacoltura, con la giusta autonomia, nel rispetto di procedure e metodiche, riguardo la sua operatività.

 

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  3. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  4. utilizzare i dispositivi antincendio
  5. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  6. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  7. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  8. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  9. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  10. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. predisporre il piano delle operazioni di pesca, di acquacoltura e di assistenza a bordo della navigazione
  2. installare impianti idraulici termici e di condizionamento nautici
  3. effettuare la manutenzione di impianti idraulici, termici, di climatizzazione e ventilazione nautici
  4. applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro relativi alle peculiarità e alle procedure da eseguire
  5. adottare modalità di pianificazione e organizzazione delle attività nel rispetto del codice della navigazione, delle norme in tema di pesca, sicurezza e salvaguardia ambientale, specifiche del settore
  6. applicare procedure di monitoraggio e verifica della conformità delle attività a supporto del miglioramento continuo degli standard del risultato
  7. utilizzare la documentazione tecnica di rito (schemi, carte nautiche, registri di bordo, procedure, etc.) e/o le istruzioni relative alle diverse fasi di lavoro

 

Certificazione delle competenze

Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 300 ore (stima 4 mesi)

Scheda informativa

Tecnico ambientale del mare e delle acque interne

Meccanico motorista navale - 400 ore
Aggiustatore meccanico nautico (ex. Meccanico manutentore navale) - 500 ore

Aggiustatore meccanico nautico (ex. Meccanico manutentore navale) – 500 ore

Descrizione profilo professionale
E’ un operaio specializzato in grado di: programmare, eseguire l’assemblaggio e la messa in opera, effettuare interventi per l’individuazione e la valutazione dei guasti nonché la loro riparazione su apparati meccanici e oleodinamici di bordo quali ad esempio: organi di governo (timoneria, pinne stabilizzatrici), pompe di esercizio (di alimentazione, di circolazione, di spinta, di travaso, di estrazione, di sentina, di zavorra, di prosciugamento, di lubrificazione, dosatrici), pompe incendio principali e di emergenza nonché altri impianti antincendio fissi e mobili e relativa tubolatura, centraline oleodinamiche, mezzi di sollevamento (verricelli, argani, salpa-ancore).

Assicura un alto grado di qualità e precisione, intervenendo con lavorazioni fini, in gran parte a mano. E’ in grado interpretare correttamente il disegno tecnico e la documentazione tecnica allegata al progetto. E’ in grado di programmare le fasi operative, scegliendo attrezzature ed utensili più appropriati necessari alle specifiche attività e tenendo conto delle procedure della qualità e della normativa relativa al prodotto. Nelle lavorazioni utilizza vari utensili e macchinari e si occupa del controllo della precisione dei lavoro svolto mediante vari strumenti tecnici. E’ inoltre responsabile del funzionamento e della operatività degli apparati montati nonché della loro manutenzione.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. identificare le anomalie di funzionamento degli apparati meccanici ed oleodinamici di bordo.
  2. effettuare interventi di riparazione sugli apparati meccanici ed oleodinamici di bordo.
  3. applicare tecniche:
    • di testing meccanico su componenti di macchinari/impianti
    • diagnostiche per la rilevazione guasti su componenti di macchinari/impianti
    • di controllo e di analisi di conformità funzionale su componenti meccanici di macchinari/impianti
    • di riparazione componenti meccanici di macchinari/impianti
    • di ripristino operativo di componenti meccanici di macchinari
    • di sostituzione componenti meccanici di macchinari/impianti
    • di montaggio e smontaggio attrezzi macchine utensili
    • di pianificazione operativa
    • di redazione relazioni tecniche su interventi effettuati
    • di controllo qualità
  4. utilizzare strumenti di misurazione meccanica, strumenti di manutenzione meccanica, utensili per il montaggio e smontaggio meccanico, dispositivi di protezione individuale (DPI).

 

Certificazione delle competenze

Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 500 ore (stima 6 mesi)

Scheda informativa

Aggiustatore meccanico nautico (ex. Meccanico Manutentore Navale)

Meccanico motorista navale – 400 ore

Descrizione figura professionale
Il meccanico motorista navale si occupa dell’installazione, del controllo, della manutenzione e della riparazione dei motori di imbarcazioni da diporto. E’ in grado di effettuare l’installazione dell’apparato motore e dei relativi impianti di riduzione e di comando e controllo a bordo delle imbarcazioni. Si occupa altresì del sistema di lubrificazione, dell’impianto di raffreddamento, dell’impianto di alimentazione del combustibile, di quello di aspirazione e di scarico dei gas. Possiede conoscenze ed abilità di intervento per ciò che attiene l’impiantistica elettrica ed elettronica ed il correlato sistema di strumenti di comando e controllo. Cura l’ottimizzazione della potenza del motore, applicando le sue conoscenze rispetto ai rapporti di riduzione, le curve di potenza e di consumo dei motori. Conosce il sistema di funzionamento dei motori marini diesel e benzina ed è a conoscenza delle problematiche e del tipo di avarie a cui è soggetto il sistema meccanico-propulsivo. Nel corso degli interventi manutentivi sale a bordo dell’imbarcazione, nella zona macchine dove analizza le circostanze per le quali si è prodotto il guasto; localizzata la causa, smonta le parti del motore da riparare e, se necessario, le porta in officina per effettuare le adeguate riparazioni, provvedendo a sostituzioni di pezzi o talora alla loro ricostruzione. Rimontata a bordo la parte motoristica o di impianto collegato al propulsore sul quale ha eseguito l’intervento, effettua i controlli e le prove necessarie per accertarsi del loro corretto funzionamento. Nel corso dei suoi interventi impiega un’ampia serie di utensili meccanici quali chiavi di vario tipo, cacciaviti, pinze nonché macchine utensili quali fresatrici, torni, saldatrici e macchine a controllo numerico.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. installare motori di imbarcazioni da diporto.
  2. effettuare interventi di riparazione su motori di imbarcazioni da diporto
  3. applicare procedure:
    • di installazione di dispositivi comando e controllo di motori marini fuori bordo
    • di installazione impianti di bordo per il funzionamento di un motore marino
    • di collaudo motori marini
    • di controllo dei circuiti di motori marini (refrigeranti, di scarico, di alimentazione, ecc.)
    • di manutenzione ordinaria di motori marini
    • di controllo qualità e redazione di relazioni tecniche su interventi effettuati
  4. applicare tecniche:
    • di avviamento motori marini
    • di installazione e posizionamento motori marini
    • di montaggio motori meccanici
    • di diagnostica guasti impianti elettromeccanici
    • di aggiustaggio meccanico
    • di avviamento motori marini
    • di manutenzione di motori navali diesel, turbine, macchine alternative
    • di montaggio/smontaggio di parti meccaniche
  5. utilizzare strumenti:
    • di misurazione meccanica
    • di manutenzione meccanica
    • per il montaggio e smontaggio meccanico
    • di officina
  6. utilizzare dispositivi di protezione individuale (DPI)

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 400 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Meccanico Motorista Navale

Inglese nautico - 360 ore

Inglese nautico – 360 ore

Descrizione del corso
Il corso si propone di rafforzare le competenze linguistiche della lingua inglese nell’ambito della formazione di professionalità nautiche o ad esse correlate al fine di agevolare l’apprendimento delle quattro abilità linguistiche (leggere, scrivere, parlare e capire). I destinatari dell’azione formativa sono diplomati della scuola secondaria di 2° grado che vogliano intraprendere o abbiano già intrapreso studi superiori in settori afferenti alla nautica o al terziario collegato (ingegneria, economia, turismo, ecc).

Al termine del corso gli allievi saranno messi in grado di acquisire conoscenze e terminologie strettamente attinenti al contesto operativo del settore nautico e della cantieristica da diporto, anche per quello che riguarda il supporto nei rapporti con fornitori e clienti internazionali per la gestione delle attività dell’ufficio commerciale e/o delle vendite dirette.

 


REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado;
• Compimento del diciottesimo anno di età.

 


Competenze di base
Saper nell’ordine:

 

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  3. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare.
  4. utilizzare i dispositivi antincendio
  5. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  6. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  7. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  8. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  9. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  10. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. comprendere i punti chiave di argomenti familiari che riguardano la formazione, il lavoro, il tempo libero ecc.
  2. muoversi con disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre si è imbarcati o si è presso il paese di cui si parla la lingua
  3. produrre un testo semplice relativo ad argomenti che siano familiari o di interesse personale
  4. esprimere esperienze ed avvenimenti, spiegare brevemente le ragioni delle proprie opinioni e progetti
  5. dialogare con operatori stranieri e con colleghi in inglese, sia di persona che per telefono
  6. comprendere testi nautici complessi su argomenti sia concreti che astratti
  7. riconoscere gli acronimi, comprendere le discussioni tecniche nell’ambito della nautica da diporto
  8. produrre un testo chiaro e dettagliato su un’ampia gamma di argomenti e spiegare un punto di vista su un argomento fornendo i pro e i contro delle varie opzioni
  9. scrivere documenti tecnici relativi al trasporto, strutturare i paper per la giornata e per le attività aggiuntive

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Al termine del corso, e durante lo stesso, gli allievi potranno partecipare agli esami di certificazione della lingua inglese attraverso l’accordo con l’ente certificatore Pearson, ente riconosciuto dal MIUR. L’esame verrà svolto secondo le direttive dell’ente.

 

Durata: 360 ore ( stima 5 mesi)

 

Scheda informativa

Inglese Nautico

Marketing della nautica - 376 ore
Responsabile di produzione dei cantieri nautici - 500 ore

Responsabile di produzione dei cantieri nautici – 500 ore

Descrizione profilo professionale
Questa figura professionale è responsabile delle fasi operative del processo di costruzione delle imbarcazioni, dal preventivo fino al collaudo. Egli si occupa pertanto del coordinamento dei lavori di realizzazione dell’imbarcazione, rispondendone in termini di qualità, tempi e costi. Egli partecipa all’attività operativa laddove è richiesto un intervento di supporto o la soluzione di problematiche di natura tecnica ma, soprattutto, gestisce l’organizzazione dei lavori a bordo, ottimizzando l’impiego del personale addetto alla commessa. Si interfaccia, inoltre, con il direttore del cantiere, il service manager, laddove presente, e l’armatore (o suoi rappresentanti, spesso denominati surveyor) per tutta la durata della commessa. Valuta le tipologie dei lavori da effettuare sull’imbarcazione e ne effettua la programmazione di dettaglio, schedulando le attività, organizzando i propri collaboratori e controllando l’andamento e lo stato di avanzamento dei lavori stessi. Il suo ruolo si rivela di rilevante importanza anche per quanto concerne l’attività di coordinamento del lavoro effettuato da ditte fornitrici nonché da singoli artigiani ai quali vengono sub-appaltate specifiche lavorazioni. Egli provvede, nelle attività manutentive, a elaborare o collaborare all’elaborazione di preventivi da proporre al cliente. Conosce ed applica tecniche di programmazione e controllo dei tempi nonché di valutazione del livello di qualità del lavoro svolto, peraltro necessariamente elevato in considerazione dell’appartenenza di gran parte dei prodotti della nautica al comparto luxury. Ha pertanto buone conoscenze anche nel campo dell’impiantistica di bordo e della meccanica navale, nonché dell’arredo di lusso.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

Costituisce titolo preferenziale la precedente frequenza ad un corso professionalizzante, dello stesso ambito, erogato dall’Ismef.

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. controllare l’esecuzione dei lavori di costruzione dell’imbarcazione
  2. effettuare il coordinamento dei lavori di costruzione dell’imbarcazione e la relativa programmazione delle fasi di costruzione
  3. applicare:
    • metodologie di ottimizzazione dei processi produttivi
    • modalità di verifica sul rispetto delle regole della sicurezza sul lavoro
    • procedure di sicurezza in produzione
    • protocolli per i sistemi di qualità
    • criteri di valutazione del personale
    • modalità di coordinamento del lavoro
    • metodologie di analisi dei processi di lavoro
    • procedure di analisi dati di produzione
    • procedure per l’approvvigionamento
  4. applicare tecniche di:
    • attuazione azioni correttive alla non conformità del prodotto
    • valutazione dello stato di avanzamento lavori
    • motivazione delle risorse umane e coordinamento
  5. utilizzare:
    • tecniche e strumenti di misurazione degli standard di qualità
    • strumenti per la programmazione della produzione
    • strumenti di comunicazione interna
    • strumenti di coordinamento
    • strumenti per la valutazione delle risorse umane

 

Durata: 500 ore (stima 6 mesi)

Scheda informativa

Responsabile di Produzione dei Cantieri Nautici

Marketing della nautica – 376 ore

Descrizione profilo professionale
L’addetto al marketing della nautica è un operatore in grado di sviluppare la capacità di innovare prodotti e servizi esistenti (differenziando le modalità di segmentazione, comunicazione e promozione, distribuzione degli stessi e di proporne di nuovi dopo averli opportunamente selezionati in relazione al mercato di riferimento); inoltre è in grado di comprendere gli elementi alla base del processo di marketing, elemento fondamentale per far fronte alla crescente complessità dei mercati, anticipando problemi e minacce, sapendo cogliere opportunità. Disporre delle competenze per ideare, elaborare, pianificare e monitorare strategie di marketing, implementando una serie di azioni operative con il fine di raggiungere gli obiettivi d’impresa.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  3. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  4. utilizzare i dispositivi antincendio
  5. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  6. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  7. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  8. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. sviluppare e gestire piani di marketing e di sviluppo nel settore della nautica, analizzando lo status aziendale e i mercati di riferimento
  2. effettuare un’analisi della concorrenza in ottica di posizionamento strategico dell’offerta aziendale
  3. applicare: procedure di:
    • analisi di settore commerciale, di prodotto e di territorio
    • marketing strategico di settore
    • analisi della concorrenza
  4. tecniche di:
    • vendita dei servizi nautici, organizzazione e vendita dei servizi ai megayacht
    • valutazione delle capacità e potenzialità di internazionalizzazione
    • analisi di fattibilità

Utilizzando:

  • indicatori di sviluppo, posizionamento e profili dei concorrenti
  • tecniche di gestione delle risorse umane e della comunicazione integrata di prodotto
  • tecniche e strumenti di misurazione degli standard di qualità dei servizi offerti
  • strumenti di comunicazione interna
  • strumenti di coordinamento
  • strumenti per la valutazione delle risorse umane

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Frequentando questo corso, è possibile per gli interessati, partecipare agli esami di certificazione per il riconoscimento del livello di conoscenza della lingua. L’esame verrà svolto secondo le direttive dell’ente certificatore Pearson riconosciuto dal MIUR.

Durata: 376 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Marketing della Nautica

Addetto ai servizi logistici del porto - 400 ore
Sommozzatore OTS - 650 ore

Sommozzatore OTS – 650 ore

Descrizione figura professionale 
Il sommozzatore, svolge attività di costruzione e manutenzione di tipo edile, idraulico e carpenteria metallica oltre ad attività di ricerca ed esame di oggetti sommersi. Egli esegue lavori subacquei prevalentemente presso cantieri navali, calate portuali o porti turistici. Si occupa della messa in opera di diversi manufatti che possono essere ancorati sul fondale eseguendo nodi ed imbragature speciali di ormeggi, tubazioni, attacchi per catene, blocchi di cemento; inoltre effettua il recupero e la rimozione di materiali giacenti sul fondo marino eseguendo ricerche ed avvalendosi di vari sistemi di recupero, come il sollevamento con palloni di spinta o di aggancio. Egli può svolgere attività di rilevazione, valutando gli eventuali danni alla carena delle navi, effettuando all’occorrenza documentazioni fotografiche e televisive, oppure può effettuare piccoli lavori di manutenzione e riparazioni, per le quali non si fa normalmente ricorso al ricovero della nave nei bacini di carenaggio: esegue tagli subacquei di metalli, saldature e taglio elettrico, tagli manuali ed imbullonature, carenaggi subacquei, smontaggio delle griglie per la pulizia delle prese dal mare e dei vani interni delle prese dal mare. Questa figura opera in area costiera e si distingue dal sommozzatore off shore che lavora in mare aperto o sulle piattaforme.

L’attività corsuale mira a formare operatori tecnici professionali subacquei, che operino come liberi professionisti o come dipendenti presso aziende del settore che in possesso del brevetto subacqueo e regolare iscrizione presso il registro dei sommozzatori in servizio locale tenuto dalle Capitanerie di Porto, in grado di effettuare le mansioni loro richieste. L’addestramento e formazione per le funzioni lavorative subacquee ed iperbariche, come previsto dalla norna UNI 11366, costituiscono elemento indispensabile per preparare alla prevenzione dei rischi derivanti dall’esposizione a pressione e alle specifiche condizioni dell’ambiente subacqueo; per tale ragione, al fine di garantire un graduale apprendimento delle componenti antinfortunistiche e della comprensione dei rischi professionali, gli allievi non potranno superare il 20% delle ore di assenza, e sarà verificata con continuità l’apprendimento teorico e pratico, con relativi rapporti di valutazione che porteranno ad un giudizio complessivo sull’allievo e le schede saranno analizzate dalla commissione valutatrice in sede di esame, insieme alla valutazione teorica e pratica dell’esame stesso.

 

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado;
• Compimento del diciottesimo anno di età,

Idoneità psicofisica accertata secondo quanto prescritto dalla Scheda Sanitaria allegata al D.M. Marina Mercantile del 13/01/79 (G.U. n. 47 del 16/02/79).

Abilità di galleggiamento e nuoto.

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. effettuare immersione subacquea
  2. effettuare lavorazioni di carpenteria subacquea
  3. effettuare lavorazioni di edilizia subacquea

 

Applicando:

  1. criteri di valutazione dei rischi connessi all’immersione, le tabelle di decompressione, metodi di regolazione del proprio stato psicofisico in subacquea, modalità di verifica funzionamento dei dispositivi di sicurezza
  2. procedure di:
    • gestione delle situazioni di emergenza
    • manutenzione dell’attrezzatura subacquea, per la prevenzione degli infortuni
  3. tecniche di:
    • immersione subacquea
    • interpretazione dati meteorologici, salvataggio in acqua
    • riparazione guasti su tubature sommerse
    • installazione tronchetti
    • tamponamento falle
    • demolizione subacquea
    • edilizia subacquea
    • perforazione subacquea
    • rilevamento topografico subacqueo

Utilizzando:

  • attrezzature per immersione subacquea
  • sistemi di comunicazione subacquea
  • attrezzi per il taglio metalli in acqua
  • rilevatori subacquei di metalli
  • sistemi di imbracatura soggetti sommersi
  • GPS

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 80% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Frequentando questo corso, è possibile per gli interessati, partecipare agli esami di certificazione per il conseguimento del brevetto Sub di aiuto istruttore, attraverso la convenzione con TSA Europe.


Durata:
650 ore (stima 7 mesi)

Scheda informativa

Sommozzatore OTS

Addetto ai servizi logistici del porto – 400 ore

Descrizione figura professionale
La figura professionale opera nei porti turistici ed ha la responsabilità di assistere i clienti diportisti nelle operazioni connesse all’ormeggio e nella fornitura dei servizi logistici portuali. Egli opera a salvaguardia della sicurezza della navigazione, delle strutture portuali e dell’ambiente, e cura la manutenzione e la sorveglianza, anche notturna, di tutte le strutture del porto, quali la banchina, gli spazi attrezzati per posti barca e relative strutture di attracco. Si occupa inoltre della manutenzione e sorveglianza delle imbarcazioni di servizio e delle imbarcazioni destinate al noleggio, delle strutture di alaggio e varo, degli spazi attrezzati per il rimessaggio, dell’officina, dei magazzini ricambi dei distributori di carburante e d’acqua. Le manovre di ormeggio possono essere effettuate da terra o con l’ausilio del gommone, da solo o affiancato da altri operatori. Oltre ad assegnare il posto barca in base alle dimensioni del natante e ad attraccarlo al molo, egli procede all’allaccio della corrente elettrica al generatore. Manovra gommoni e/o piccole imbarcazioni a motore ed effettua piccoli lavori di riparazione sulle imbarcazioni ormeggiate nel porto turistico


REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base

Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  • sorvegliare le strutture del porto turistico e utilizzare le procedure di pronto intervento.
  • effettuare l’ormeggio e il disormeggio di imbarcazioni da diporto; la manutenzione delle strutture di approdo

Applicando:

  1. procedure di:
    • manovra per l’ormeggio e il disormeggio delle imbarcazioni da diporto
    • manovra in entrata/uscita porti
    • navigazione
    • primo soccorso
    • manutenzione sistemi di coperta
    • richiesta intervento manutenzione specialistica
    • comunicazione con le Autorità Marittime
    • controllo dei circuiti di motori marini (refrigeranti, di scarico, di alimentazione etc)
    • richiesta intervento; protocolli per la gestione delle emergenze
  2. tecniche di:
    • accoglienza clienti
    • alaggio
    • interpretazione dati meteorologici
    • navigazione per imbarcazione a motore e a vela
    • prevenzione incendi
    • valutazione di efficienza del natante
    • verifica dei sistemi di segnalazione marittima
  3. modalità di riparazione elettrica, di verifica funzionamento dispositivi di sicurezza

 

Utilizzando:

  • apparati ricetrasmittenti VHF
  • attrezzature di salvataggio in acqua, cime e strumenti per l’ormeggio
  • criteri per l’utilizzo di spazi di attracco al molo
  • strumenti di verifica impianti elettrici

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale nel quale si riporta la certificazione delle competenze inerenti il corso, i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Durata: 400 ore (stima 5 mesi)

Scheda informativa

Addetto ai servizi logistici del porto

Coordinatore dei servizi del porto turistico - 500 ore

Coordinatore dei servizi del porto turistico – 500 ore

Descrizione profilo professionale
Il coordinatore dei servizi del porto turistico è responsabile della pianificazione, organizzazione e coordinamento di tutte le attività, servizi e figure operanti in un porto turistico. Ottimizza l’accoglienza, sia delle unità da diporto che delle persone, coordinando con competenza gli operatori che svolgono i diversi servizi in banchina, in mare e di back office amministrativo. È attento alla customer care (relazione con il cliente), alla costruzione dell’offerta integrata dei servizi, agli accordi commerciali con clienti e fornitori. Deve essere in grado di promuovere e valorizzare la struttura turistica che rappresenta, inquadrandola come un sistema integrato del territorio.

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

Costituisce titolo preferenziale la precedente frequenza al corso addetto ai servizi logistici del porto, erogato dall’Ismef.

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

 

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

Saper nell’ordine:

  1. configurare l’offerta dei servizi del porto turistico
  2. coordinare il personale addetto ai servizi del porto turistico
  3. effettuare la gestione e controllo del porto turistico

 

Applicando:

  1. criteri:
    • di elaborazione preventivi
    • di valutazione dei rischi connessi alla navigazione
    • per la valutazione delle prestazioni
    • di sviluppo delle risorse umane
  2. modalità di:
    • calcolo margini di vendita
    • redazione contratti di appalto lavoro
    • stesura di offerte commerciali
    • pianificazione economico-finanziaria
    • verifica della documentazione di bordo
    • funzionamento dispositivi di sicurezza
  3. tecniche di:
    • pianificazione strategica aziendale
    • stesura di accordi commerciali
    • valutazione del rapporto fra prezzo e prestazione
    • valutazione di investimento
    • valutazione delle offerte
    • coordinamento di gruppi di lavoro
    • gestione dei conflitti
    • gestione del personale
    • monitoraggio delle attività
    • motivazione delle risorse umane
  4. procedure di:
    • manovra per l’ormeggio e il disormeggio delle imbarcazioni da diporto
    • manovra in entrata/uscita porti
    • controllo qualità, gestione degli adempimenti amministrativi della navigazione da diporto
  5. tecniche di:
    • accoglienza clienti
    • alaggio
    • interpretazione dati meteorologici
    • navigazione per imbarcazione a motore e a vela
    • prevenzione incendi
    • valutazione di efficienza del natante
    • verifica dei sistemi di segnalazione marittima
    • analisi dei costi
  6. modalità di riparazione elettrica, di verifica funzionamento dispositivi di sicurezza

 

Utilizzando:

  • strumenti di pianificazione delle attività
  • strumenti per la valutazione delle risorse umane
  • apparati ricetrasmittenti VHF
  • apparecchiature per la ricezione bollettini meteo
  • cime e strumenti per l’ormeggio
  • Codice internazionale dei segnali per comunicare otticamente o via radio
  • alfabeto Morse per comunicare con sistemi a lampi di luce
  • metodi di previsione meteorologica a breve e medio termine
  • portolani, fari e segnali da nebbia
  • software per la gestione di un porto turistico

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Frequentando questo corso, è possibile per gli interessati, partecipare agli esami di certificazione per il riconoscimento del livello di conoscenza della lingua. L’esame verrà svolto secondo le direttive dell’ente certificatore Pearson riconosciuto dal MIUR.

 

Durata: 500 ore (stima 6 mesi)

Scheda informativa

Coordinatore dei servizi del porto turistico

Tecniche e metodi per la sicurezza del lavoro nei cantieri nautici - 300 ore

Tecniche e metodi per la sicurezza del lavoro nei cantieri nautici – 300 ore

Descrizione profilo professionale
Nella costruzione e nella riparazione delle imbarcazioni possono essere nascosti dei pericoli in grado di minacciare seriamente la salute e la sicurezza di chi vi lavora. Questo corso, oltre la parte specifica per i cantieri nautici, cura la formazione del coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, come prevista dal Testo Unico sulla sicurezza 81/08. Tale figura professionale si trova nella posizione intermedia fra la committenza e i progettisti, ad essa spetta la pianificazione ed organizzazione della sicurezza sui cantieri.

La formazione si baserà sui tre testi di legge seguenti: Dlgs 626/94, Dlgs 494/96 e TU sulla sicurezza 81/08.

Al fine di conseguire la certificazione di coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, il corso prevedrà una verifica finale e i partecipanti, dovranno garantire la presenza di almeno il 90% delle ore per il modulo 2.


REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali
Saper nell’ordine:

  1. redigere e gestire Piani di sicurezza e coordinamento, Fascicoli tecnici e rapporti con le imprese esecutrici dei lavori
  2. effettuare l’analisi dei rischi connessi al lavoro nei cantieri della nautica


Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale nel quale si riporta la certificazione delle competenze inerenti il corso, i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

 

Per svolgere la professione coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, i partecipanti devono possedere:

  • Diploma di laurea in ingegneria, architettura, geologia, scienze agrarie o forestali
  • Diploma universitario in ingegneria, architettura, geologia, scienze agrarie o forestali
  • Diploma di geometra o perito industriale o perito agrario o agrotecnico.


Durata:
300 ore (stima 4 mesi) 

Scheda informativa

Tecniche e metodi per la sicurezza del lavoro nei cantieri nautici

Operatore addetto alle radiocomunicazioni e ai servizi radio - GMDSS - GOC - 225 ore

Operatore addetto alle radiocomunicazioni e ai servizi radio (Global Maritime Distress and Safety System – General Operator Certificate) GMDSS – GOC – 225 ore

Descrizione figura professionale
L’operatore addetto alle radiocomunicazioni e ai servizi radio è in grado di gestire tutte le comunicazioni radiofoniche di base, comunicazioni satellitari e tutte le possibili applicazioni sulle apparecchiature che compongono una stazione G.M.D.S.S. GOC.


REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età
Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  3. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  4. utilizzare i dispositivi antincendio
  5. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  6. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  7. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  8. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  9. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  10. tutelare l’ambiente in cui si opera


Competenze tecnico professionali
È in grado di usare i sistemi VHF DSC classe “A”, Search and Rescue Radar Transponder, Navtex, EPIRB, INMARSAT, VHF portatile per scialuppe di salvataggio.

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

Questo specifico addestramento è indispensabile per i marittimi addetti alle comunicazioni radiofonico/satellitari di routine e di emergenza che hanno bisogno di un certificato di Operatore Generale GMDSS nelle aree A1 – A2 – A3 – A4 (copertura globale).

I richiedenti, devono, al momento della richiesta di esame, essere iscritte alla “Gente di mare” ed avere un’età superiore ai 18 anni.

L’addestramento specifico verrà effettuato presso il simulatore dell’IISS “G. Caboto“ di Gaeta sito presso la Base Nautica Flavio Gioia a Gaeta. L’esame si svolgerà presso il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni – Commissione Esame GMDSS a Roma.


Durata:
225 ore (stima 3 mesi)

Scheda informativa

Operatore addetto alle radiocomunicazioni e ai servizi radio (Global Maritime Distress and Safety System - General Operator Certificate)

Frigorista - 236 ore

Frigorista – 236 ore

Collaborazioni e partnership
Il corso è erogato in collaborazione con l’I.I.S.S. “G. Caboto”, ente autorizzato all’organizzazione della formazione del “Personale addetto all’installazione, riparazione, manutenzione, recupero e controllo delle perdite su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati” e certificato da AJA Registrars Europe srl ai sensi di legge per l’espletamento delle prove di esame e il rilascio della qualifica CE 303/2008 – Categoria I (cosiddetto “patentino frigorista”).

 

Descrizione profilo professionale
Il frigorista (m/f) è l’operaio specializzato in grado di eseguire in maniera autonoma con competenza entro le scadenze previste i lavori necessari per l’assemblaggio e la riparazione di impianti e apparecchi di refrigerazione. Attraverso la partecipazione al corso le persone che lavorano nel settore e coloro che vogliono avvicinarsi a tale professione potranno apprendere le conoscenze e le competenze necessarie per il superamento dell’esame per la certificazione delle persone per la categoria I in conformità al Reg. (CE) n.842/2006 e al DPR n.43/2012. La certificazione F-Gas è un obbligo di legge previsto dal DPR n.43 del 27/01/2013 la cui principale finalità è quella di tutelare l’ambiente e, quindi, garantire che tutti gli operatori abbiano i requisiti e le competenze necessarie per ridurre le emissioni di gas serra.


REQUISITI per la frequenza del corso:
• Diploma di scuola secondaria di II grado
• Compimento del diciottesimo anno di età

 

Competenze di base
Saper nell’ordine:

  1. applicare le norme antinfortunistiche e di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e per gli impianti di bordo (d.lgs. 81/08)
  2. utilizzare i dispositivi di protezione individuale (DPI)
  3. raccogliere i reclami ed attivarsi per la risoluzione
  4. prestare all’occorrenza, assistenza di primo soccorso elementare
  5. utilizzare i dispositivi antincendio
  6. utilizzare strumentazione a supporto dell’attività d’ufficio (fax, pc, fotocopiatrice)
  7. utilizzare sw di posta elettronica e sistemi di navigazione internet
  8. esprimersi con adeguata correttezza in inglese sia discorsivo che marittimo
  9. utilizzare documentazione tecnica fornita dai produttori di imbarcazioni
  10. leggere ed interpretare il disegno navale e gli schemi elettrici
  11. tutelare l’ambiente in cui si opera

 

Competenze tecnico professionali

In base alla documentazione tecnica, usando gli attrezzi in modo razionale e tenendo conto delle norme in vigore in materia di prevenzione degli infortuni di sicurezza del lavoro e di protezione dell’ambiente, svolge, attenendosi alle direttive di lavoro, le seguenti attività:

  1. sistemazione del posto di lavoro
  2. lettura ed applicazione della documentazione tecnica
  3. Fissazione delle fasi, dei mezzi e dei metodi di lavoro
  4. Spostamento e collegamento di tubazioni; fabbricazione di mensole, supporti e sostegni
  5. Assemblaggio di pezzi prefabbricati di parti elettriche o frigorifere per impianti e apparecchi di refrigerazione
  6. Allacciamento e messa a punto di impianti e apparecchi di refrigerazione
  7. Montaggio e regolazione di apparecchiature di misurazione, di comando, di regolazione e di sicurezza
  8. Applicazione di dispositivi anticorrosivi e di isolamento termico ed acustico
  9. Manutenzione e riparazione di impianti e apparecchi di refrigerazione
  10. Misurazione e controllo di impianti e apparecchi di refrigerazione
  11. Manutenzione e controllo dell’attrezzatura dei macchinari e degli utensili previsti, nonché esecuzione di semplici lavori di riparazione
  12. Registrazione dei dati tecnici relativi al processo lavorativo e ai risultati

 

Certificazione delle competenze
Al fine del conseguimento dell’attestato finale i partecipanti dovranno:

  • Aver conseguito almeno il 70% delle ore del corso in presenza (aula + stage)
  • Aver superato con successo l’esame finale

È possibile conseguire la certificazione presso l’I.I.S.S. “G. Caboto”, ente qualificato e certificato da AJA Registrars Europe srl ai sensi di legge per l’espletamento delle prove di esame e il rilascio della certificazione.


Durata:
236 ore (stima 3 mesi)

Scheda informativa

Frigorista

Specializzazione vela - 300 ore

Specializzazione vela – 300 ore

Descrizione del corso
Questo corso rappresenta un primo approccio per coloro che essendo già in possesso di un titolo professionale per il diporto vogliano conseguire la “specializzazione vela” per poter condurre imbarcazioni da diporto a propulsione velica.

La sola frequenza al corso tuttavia non è sufficiente al conseguimento del titolo, infatti il conseguimento di tale titolo avviene a seguito del superamento di un esame pratico presso le strutture riconosciute dal Ministero dei Trasporti.

Infatti, l’operatore in possesso del certificato di SPECIALIZZAZIONE VELA, dispone di approfondite cognizioni di specifiche materie tecniche che gli consentono la conduzione di imbarcazioni da diporto a propulsione velica.

 

REQUISITI per la frequenza del corso:
• Aver già frequentato con successo un corso ISMEF.

Durata: 300 ore (stima 4 mesi)

Scheda informativa

Specializzazione vela


* Secondo le esigenze dell’Istituto e del contributo eventualmente assegnato dall’Amministrazione Centrale per l’esercizio 2015, il catalogo corsi 2015 potrebbe non prevedere tutti i corsi iscritti nel presente piano formativo.